Mutui e contributi casa Torino

Mutui e contributi casa Comune di Torino

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno ed informazioni sui contributi prima casa

Per quanto riguarda i contributi per l’acquisto della prima casa , rimandiamo alle pagine che trattano l’argomento cliccando sulla  Regione Piemonte  sul nostro portale.


Il Comune di Torino promuove  in particolare politiche di  contributi per coloro che sono in affitto, le misure a sostegno di tali locazioni agevolate sono le seguenti:


a) contributi  a chi è in affitto ed ha un reddito medio-basso , obiettivo perseguito attraverso il Fondo  Nazionale a sostegno della locazione previsto dall'art. 11 della legge 431/98.  Per partecipare ai bandi  è obbligatorio  essere intestatari  di un contratto registrato  di locazione  con una incidenza canone/reddito non inferiore ad una percentuale  stabilita. Annualmente è compito della Regione Piemonte  deliberare i criteri di ammissibilità del bando 


b) Un contributo a chi deve affittare un alloggio (Lo.C.A.Re.). Il comune di Torino ha organizzato un centro servizi Lo.C.A.Re per favorire l’incontro tra domanda ed offerta a titolo gratuito per promuovere politiche finalizzate a risolvere problematiche abitative.  Il proprietario dell’alloggio potrà pertanto godere di un incentivo economico ed una serie di garanzie, mentre l’affittuario potrà godere di un vero e proprio contributo.Nel 1998, la Legge n° 431 ha introdotto una importante novità nella disciplina delle locazioni di alloggi ad uso abitativo nei comuni ad alta tensione abitativa. La durata del contratto convenzionato a Torino , così come disposto nel 1998 dalla legge n.431 ,può essere di: 3 anni + 2; 4 anni + 2; 5 anni + 2; 6 anni + 2. Inoltre il proprietario dell’immobile  se il  contratto stipulato è  "convenzionato" potrà  usufruire dei seguenti benefici:
• riduzione dell' I.C.I. l'aliquota scende dal 7 per mille allo 0,1 per mille;
• riduzione dell'IRPEF;
• riduzione dell'imposta di registro.
Il Comune di Torino per garantire da eventuale morosità i proprietari degli immobili che aderiscono all’iniziativa ha costituito  un "Fondo di garanzia" al fine di rimborsarli in caso si dovessero verificare  episodi di morosità  dell'inquilino , garantendo una copertura di diciotto mensilità