I Contributi Prima Casa in Campania

I contributi regionali sulla prima casa ed i migliori prodotti di mutuo

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno ed informazioni sui contributi prima casa

mutui prima casa campania

Mutui e Contributi casa Regione Campania: In attesa di nuova pubblicazione del bando ,anche se il bando è chiuso verifica gli aggiornamenti sulle nostre news

  • in attesa di nuova pubblicazione del bando per i mutui prima casa
  • Frequenza bando mutui prima casa annuale , non si deve essere titolari del diritto di proprietà, nuda proprietà, usufrutto, abitazione o godimento di un immobile idoneo alle proprie esigenze familiari su tutto il territorio nazionale, differente da quello oggetto della domanda di contributo al presente bando;
  • Previsti Contributi (finanziamenti fino al 25% valore immobile e fino a un massimo di 25.000€ a Fondo Perduto una tantum)
  • Cittadinanza Italiana e residenza sono requisiti obbligatori, ma è possibile anche per stranieri , se extracomunitari obbligo del permesso di soggiorno
  • Non aver ottenuto altri contributi sui mutui prima casa con bandi precedenti (Periodo copertura: da 36 mesi a 3 mesi dopo la pubblicazione della graduatoria)
  • Rivolto a giovani coppie , residenti in , famiglie etc.
  • In più potrai essere costantemente aggiornato dai nostri consulenti per la casa per ogni novità riguardante agevolazioni, finanziamenti, detrazioni prima casa
  • Segui gli aggiornamenti delle nostre notizie sui bandi prima casa in Regione Campania sottoscrivendo i nostri "Feed RSS"

Sintesi bando precedente

L’ultimo  bando sui contributi prima casa della Regione Campania prevedeva contributi in conto interessi per l’acquisto ed il recupero della prima casa ed era rivolto ai cittadini residenti favorendo sia politiche di acquisto delle abitazioni che recupero e ristrutturazione di fabbricati esistenti . L’importo di mutuo ammesso ad agevolazione non poteva superare l’80% della spesa ammissibile ed entro il limite massimo di euro centomila.

L’importo di mutuo in alcuni casi poteva essere elevato sino al 100% :
- se occupanti legittimi di alloggi sottoposti a procedura concorsuale;
- recupero di tutte le unità immobiliari facenti parte del medesimo edificio per il quale era stato deliberato anche il rifacimento delle parti comuni con il voto favorevole del 100% dei condomini.
In questi due particolari casi precedentemente indicati il mutuo agevolato poteva rientrare entro il tetto di euro 120 mila
Nei casi sopra indicati l’importo di mutuo agevolato deve essere altresì contenuto entro il tetto massimo con durata decennale o quindicinale e l’agevolazione non può essere cumulata con altre agevolazioni pubbliche
L’agevolazione della Regione Campania consiste dunque in una garanzia per importi pari al capitale sottoscritto per il mutuo e nella riduzione del tasso bancario . I limiti massimi di reddito e l’entità dei contributi in conto interessi veniva determinata come segue:
a) per i nuclei familiari con reddito fino a € 30.000,00, il contributo era  100% del tasso di interesse , dovendo provvedere solo alla restituzione del capitale per i nuclei familiari   per i quali è stata emessa sentenza esecutiva di sfratto, o in  presenza di  ultrasessantacinquenni e/o disabili, o  giovani coppie e nuclei familiari che acquistano l’alloggio occupato e gravato da procedura concorsuale
b) per i nuclei familiari con reddito fino a € 40.000,00 il contributo era pari al 80% del tasso di interesse ed a loro carico spetta la restituzione del capitale oltre il 20% degli interessi passivi
c) per i nuclei familiari con reddito fino a € 50.000,00 il contributo era pari al 50% del tasso di interesse  
d)per quanto riguarda le superfici degli alloggi non devono essere superiori ai 70 mq per un nucleo familiare composto da tre persone e per ogni ulteriore familiare viene incrementata di mq 20

In Campania casa alle giovani coppie - mostra :.

Notizie mutui casa Campania - mostra :.