Mutui casa Bergamo, il portale sui Contributi Casa e Mutui

Mutui prima casa Bergamo e contributi prima casa

Richiedi un preventivo gratuito senza impegno ed informazioni sui contributi prima casa

Incentivi e garanzie per il proprietario Ai proprietari che stipuleranno un contratto d'affitto a canone calmierato tramite l'Agenzia per la casa, saranno riconosciuti i seguenti incentivi: 1. Incentivi "una tantum"sarà erogato, "una tantum" per l'intero periodo contrattuale, un incentivo proporzionato alla durata del contratto di locazione secondo i seguenti importi: Euro 1.500,00 per contratti della durata di tre anni più due; Euro 2.000,00 per contratti della durata di quattro anni più due; Euro 2.500,00 per contratti della durata di cinque anni più due; Euro 3.000,00 per contratti della durata di sei anni più due. 2. Incentivi ordinari riduzione della base imponibile al 70% del canone di locazione annuo su cui calcolare l'Imposta di Registro del 2%; riduzione del 30% della base imponibile sull'IRPEF; riduzione dell'imposta comunale sugli immobili (ICI) dal 7 per mille al 3 per mille. 3. Fondo di garanzia La copertura del Fondo di Garanzia a favore del proprietario interverrà rispetto ad eventuali morosità del conduttore, per una concorrenza massima pari a diciotto mensilità del canone pattuito nel contratto. La copertura della morosità potrà aver luogo solo dopo che il locatore, a seguito della procedura di sfratto, sia rientrato nel pieno possesso dell'immobile. Requisiti Inquilini Potranno accedere ai servizi offerti dall'Agenzia per la casa i soggetti in possesso dei seguenti requisiti: essere percettori di reddito da lavoro dipendente e/o eterodiretto e/o autonomo o titolari di pensione; presentare una situazione economica del nucleo familiare superiore alla soglia minima di Euro 10.000,00 di ISEE-erp; l'incidenza canone/reddito IRPEF del nucleo familiare deve essere superiore al 25%; avere la residenza e/o l'attività lavorativa nel Comune di Bergamo; essere in regola con il permesso di soggiorno per i cittadini stranieri; non essere stati sfrattati per morosità negli ultimi 5 anni, avendo pagato le somme dovute al proprietario/ente gestore dell'immobile; non essere titolari (anche pro-quota) di diritti di proprietà, usufrutto, uso o abitazione su uno o più immobili ubicati nell'ambito provinciale relativo al Comune di Bergamo; non essere titolari di contratto di locazione stipulato ai sensi dell'art 2, comma 3 dalla Legge n. 431/1998. Concessione di contributi per l'affitto Il comune di Bergamo attraverso il Fondo Sostegno Affitto (FSA) sostiene coloro che devono pagare un canone d’affitto troppo alto rispetto al proprio reddito. Ogni anno vengono approvati i bandi comunali per l'istituzione dello Sportello Affitti e l'erogazione del contributo, delegando nello specifico i CAAF per la raccolta delle domande. Possono presentare la domanda i titolari di contratto di locazione i cui nuclei familiari, alla data di presentazione della domanda, abbiano i seguenti requisiti: 1. il richiedente il contributo, deve avere la propria residenza in un Comune della Regione Lombardia; 2. il nucleo familiare deve permanere in locazione alla data di presentazione della domanda; 3. nessuno dei componenti il nucleo familiare, possiede un alloggio adeguato nella Provincia di residenza; 4. nessuno dei componenti deve aver ottenuto contributi pubblici per l'acquisto di un alloggio; 5. il contratto di locazione deve essere regolarmente registrato e relativo ad unità immobiliari non di lusso (categorie Catastali A1, A8 ed A9, con superficie utile non superiore a 110 mq);